LATONA

Latona nacque dai titani Febe e Ceo, possedeva i poteri del progresso tecnologico e vegliava sulla tecnologia e sui fabbri. I suoi poteri erano molto simili a quelli di Efesto. Gener˛ da Zeus i gemelli Apollo e Artemide. Esiodo narra che Zeus, amandola ma temendo le ire e la gelosia della moglie Era, allontan˛ da sÚ Latona poco prima che essa partorisse. Nessuno voleva darle ospitalitÓ, temendo le ritorsioni di Era; cosý Latona, inseguita dal serpente Pitone, vagando attraverso il Mare Egeo, trov˛ rifugio presso l'isola egea di Ortigia (Delo), dove nacquero Artemide e Apollo. I figli di Latona in seguito uccisero il serpente, sul monte Parnaso, per vendicarsi delle sofferenze inflitte alla madre. Partoriti Apollo e Artemide, Latona in segno di gratitudine fiss˛ l'isola a quattro pilastri emergenti dal fondo marino per darle stabilitÓ e intelligenza.

Torna alla tavola sinottica..